Le tue strade




Arte e cultura, Bari | Pierangelo Indolfi | 14 luglio 2015 alle 19:07

-

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/MTWFqkp4d0k” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

-

BARI JUNGLE BROTHERS – LE TUE STRADE (prod: MASTERMAIND) | Official Video

Le tue strade
Bari Jungle Brothers – Rime Patate e Cozze -

[Reverendo]
Eee – Ooo (x3)
Ride on (x3)

[Ufo]
Forse non te l’ho mai detto ma hai l’aspetto da bambina
Io ho l’aspetto di chi non ricorda il giorno prima
Scoppiamo come una mina
Siamo fuoco e benza amo e lenza nitroglicerina
Tu nata sotto il segno dei pesci
Fatta da quella creatività in cattività in cui se hai una chance riesci
Io un inaffidabile cantore che ancora non sa ascoltare
Ma quando parla arriva dritto al cuore

[Tony Ciklone]
Non sono mai stato geloso di chi c’era prima
Baby tu sei la più figa pure di mattina
Sposato con il rap altrimenti lo sarei con te
Non ti mancano le palle tu ce ne hai tre
Quando siamo in giro, se per strada non c’è nessuno
Riconosco il tuo profumo come Frank Slade Al Pacino
Ti prendo in giro quando faccio il disinteressato
Sbaglio, perchè mi riconosci quello che ti ho dato

[Reverendo]
Rit
Eee-oooo
Eee-oooo
Eee-oooo
Per le tue strade adesso io non mi perdo più (più)
Eee-oooo
Eeee-oooo
Eeee-oooo
Se mi accompagni nelle strade qui attorno (tu)

[Walino]
Si bell la matine e cu sole dicchiu
Elegante come un manto di stelle nella notte più blu
Sei il sogno di ogni uomo che ho conosciuto quaggiù
E quande me ne vogghe ind alla cap tu
Mi rilassi quando sono carico di rabbia
E mi regali il paradiso e dopo tutto cambia
Ij dogg tutt p te u core batte p te
L chelure mi so bell come alla femmina me

[Torto]
Jè la canzon du mar che son pe me’ e pe te’
Sop a du not apprim disc “vattin” pò “vin a mè”
Jè cusse cil che se fasc gnor po jess u sol
Jè chessa vit ac si’ chien d’odie e chiene d’amor
Le uagnune pe strade se vasne e l’attane e le mamme s’allassene
E le varche che iessene e trasene
Cusse core jè nu purt de mar
Chessa Bar cert dì jè acsì amar
Chessa vita pettan che pag(am) car

Rit

[Il Nano]
Dammi il rap e dammi tutto tuuu polvere
Da sparo ind a nu bazzuk buuum
L ann passn e la passion arman ind all man
Pur c do g scannam com all anmal
Kilometri bruciati
Tanti che volevano la fama e prima del traguardo si sono fermati
Tra le macerie altro che il tempo delle mele
Vado a tempo sul bum cha col vento a poppa nelle vele

[Reverendo]
Il tuo cuore grande che non si perde
Tu sei la regina io sono il re
E la tua bellezza non si discute
Prendimi per mano uagnedda mè
Sotto questo cielo carico di rabbia
Mentre queste lacrime cadono giù
Tu vieni a liberarmi da questa gabbia
Se corriamo insieme non cado più


Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Bari su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Pierangelo Indolfi

Pierangelo Indolfi Pierangelo Indolfi Informatico da lontani tempi non sospetti, giunto ora alla release 2.0. Meridionale da generazioni, concilia la passione per la tecnologia con il piacere di scrivere, specialmente sul web, e cerca una sintesi di se stesso nell'esperienza quotidiana di insegnante nella scuola pubblica.
Sito: http://suitetti.blogspot.com


Lascia un commento