LA COMUNITA’ DEI TRASPORTI: SCENARI E PROSPETTIVE A BARI




Bari, Eventi, Trasporti | Francesco Pasculli | 3 ottobre 2011 alle 21:30

Si svolgerà  il prossimo 11 ottobre 2011 presso il Politecnico di Bari (Aula “Attilio Alto”) un importante convegno nazionale in tema di trasporti. Con il patrocinio delle massime istituzioni, dal Ministero dei Trasporti alla Regione Puglia, un ricco parterre di ospiti discuterà di scenari e prospettive legate alla mobilità nella Provincia di Bari. Obiettivo?  Mettere in relazione alcune tra le più innovative esperienze europee  – le comunità dei trasporti di Ruhr e Vienna,  con le tipicità trasportistiche del nostro territorio.

Lo scopo, nemmeno troppo mascherato,  è avviare una riflessione approfondita tra tutti quei soggetti istituzionali, sociali ed economici che ogni giorno rispondono alla domanda crescente di trasporto pubblico. Una riflessione che, pur partendo da un quadro di riferimento specifico come quello barese, intende porre l’attenzione sulle criticità tipiche delle aree metropolitane italiane, caratterizzate da urbanizzazioni frammentate e dalla presenza di aziende del trasporto merci/passeggeri ancora poco integrate tra loro. In chiusura della giornata, per fare sintesi, interverranno anche gli assessori della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, della Provincia di Bari (nonché Presidente della CdT di Bari), Michele Labianca, del Comune di Bari, Antonio Decaro ed un rappresentante del Ministero dei Trasporti.

In tale contesto le Comunità dei Trasporti intendono essere le interpreti di una nuova vision, molto più articolata ed organica rispetto alle politiche avviate fino ad oggi. Le CdT intendono offrire infatti una governance che punti ad una graduale integrazione, fisica e gestionale, tra aziende e modalità di trasporto pubblico, migliorando allo stesso tempo il rapporto tra domanda e offerta. Più che un nuovo soggetto le Comunità puntano in sostanza a rappresentare strumenti operativi per ottimizzare l’efficienza, l’efficacia e l’economicità dell’intero sistema di TPL.

Seguendo tali presupposti a Bari è stata costituita la prima Comunità dei Trasporti in Italia, una comunità il cui raggio d’azione coinvolge un territorio di oltre 3.800 km2 ed una popolazione di quasi 1,26 milioni di persone. L’obiettivo della Cdt su Bari sarà proprio intervenire sui rapporti tra Ambiente, Urbanistica e Trasporto, intensificando l’intermodalità provinciale e offrendo un sistema di tariffe integrate oltre gli ambiti delle singole aziende e dei rispettivi confini comunali. L’esperienza barese si candida ad essere la prima di una serie di comunità da sviluppare nei prossimi anni in tutto il territorio italiano.

 

 

Tags: , , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Bari su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Francesco Pasculli

Francesco Pasculli Francesco Pasculli 27 anni giornalista, mi occupo di sostenibilità ambientale, mobilità urbana e web 2.0. Appassionato di cooperazione internazionale e sviluppo rurale, ho realizzato un documentario dedicato ai contadini senza terra di Martin Rolon in Paraguay. Passioni? Tante, una in particolare...l'Aikido, oggi la guida spirituale della mia vita.
Sito:


Lascia un commento